Percorso Africa Business Lab Edizione 2021


Gratuito

765 minuti

Percorso formativo per PMI italiane interessate ad operare sui mercati dell’Africa Sub-Sahariana con una strategia di internazionalizzazione più strutturata.
Il corso propone i materiali video e informativi del percorso Africa Business Lab articolati in 4 incontri che vedranno l’intervento di esperti del settore e verteranno su temi chiave per operare nel contesto africano con degli approfondimenti specifici legati a settori e regioni di particolare interesse.

RISULTATI ATTESI

Le competenze che potrai acquisire con questa unità

Competenza 1
Conoscere le tendenze più recenti ed i settori più performanti in diverse regioni del continente africano
Competenza 2
Avvicinarsi agli strumenti offerti dal Sistema Paese per le imprese interessate all’Africa

PROGRAMMA

1
Africa Business Lab 2021 - Focus Africa Australe
2
Africa Business Lab 2021 - Focus Africa Occidentale
3
Africa Business Lab 2021 - Focus Nord Africa
4
Africa Business Lab 2021 - Focus Africa Orientale

A CURA DI

L’Agenzia ICE per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane è l’organismo attraverso cui il Governo favorisce il consolidamento e lo sviluppo economico commerciale delle nostre imprese sui mercati esteri. Agisce, inoltre, quale soggetto incaricato di promuovere l’attrazione degli investimenti esteri in Italia. Con una organizzazione dinamica motivata e moderna e una diffusa rete di uffici all’estero, l’Agenzia ICE svolge attività di informazione, assistenza, consulenza, promozione e formazione alle piccole e medie imprese italiane.

SACE sostiene l’export e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, guidandole nella scelta dei mercati e nella gestione dei rischi connessi all’operatività in geografie nuove e spesso poco conosciute. Forte di un’esperienza di oltre 40 anni nella valutazione, assunzione e gestione dei rischi connessi all’operatività sui mercati esteri, offre un’ampia gamma di prodotti e servizi assicurativo-finanziari per sostenere la competitività delle imprese italiane e aiutarle a crescere in sicurezza, in ogni fase dei loro progetti di sviluppo sui mercati esteri. Le attività di SACE sono disciplinate dalla normativa dell’Unione Europea e dall’Accordo sui Crediti all’Esportazione Ufficialmente Sostenuti, firmato in sede Ocse. SACE rispetta i principi stabiliti dalla Berne Union, organismo internazionale che riunisce le società di credito all’esportazione e agenzie per il sostegno degli investimenti.

CONFINDUSTRIA ASSAFRICA & MEDITERRANEO è l’l'Associazione delle imprese italiane che operano o interessate ad operare in Africa, Mediterraneo e Medio Oriente. Crea occasioni di business per le imprese italiane con aziende e partners istituzionali per tali aree geografiche ad alto potenziale di crescita economica.

INFO AGGIUNTIVE


Questo contenuto formativo è adeguato ai seguenti profili aziendali:

REINFORCEMENT

INTERNATIONAL IMPROVEMENT
Include le aziende che non vogliono accontentarsi dei risultati ottenuti e vogliono sondare approcci di potenziamento del proprio business internazionale

EXPANSION

INTERNATIONAL GROWTH
Contempla le aziende esperte di internazionalizzazione e interessate a sviluppare forme di presenza stabile nei mercati target.

Percorso di formazione sui Marketplace


Gratuito

106 minuti

Secondo Statista.com il 46% delle transazioni online cross-border avvengono all'interno dei marketplace, piattaforme che possono quindi supportare le aziende a maturare esperienza sui mercati internazionali grazie alla fiducia di cui godono, all'infrastruttura che mettono a disposizione e ai servizi editoriali, pubblicitari, promozionali e logistici che offrono. Individuare, mappare ed usare al meglio i marketplace è dunque un passo strategico importante, ma richiede una corretta analisi della domanda potenziale ed una coerente strategia di comunicazione e commerciale senza che le scelte che si prendono producano conflitti di canale con le attività condotte da partner locali e dal proprio sito proprietario.

RISULTATI ATTESI

Le competenze che potrai acquisire con questa unità

Competenza 1
Conoscere le principali strategie per affrontare il commercio elettronico internazionale
Competenza 2
Possedere gli strumenti per individuare gli operatori con cui collaborare grazie ai marketplace
Competenza 3
Saper distinguere i marketplace in base alle loro peculiarità
Competenza 4
Saper individuare le piattaforme marketplace attive
Competenza 5
Conoscere gli aspetti operativi della presenza su Amazon
Competenza 6
Conoscere l'importanza della propria visibilità su Amazon
Competenza 7
Conoscere le principali aree di attività di Alibaba
Competenza 8
Sapere come acquisire contatti commerciali con Alibaba.com

PROGRAMMA

In questo video della Digital Export Academy si distinguono le tre principali strategie per affrontare il commercio elettronico internazionale: il sito e-commerce proprietario, il sito e-commerce di terze parti e marketplace. Presentando le differenze, sul piano strategico ed operativo, degli ultimi due, si offrono inoltre strumenti pratici per condurre una ricerca ed individuare gli operatori più adeguati, per ciascun Paese, con cui collaborare
In questo video della Digital Export Academy si distinguono i principali marketplace per la loro provenienza, per le loro caratteristiche e per i servizi digital ed operativi che offrono. Si suggerisce infine un motore di ricerca, Lengow Market Finder, che dato il Paese e il settore, offre un’indicazione delle principali piattaforme attive.
In questo video della Digital Export Academy si approfondiscono gli aspetti operativi della presenza su Amazon: la costruzione della scheda prodotto e l’importanza di ottimizzarne la visibilità, i fattori che influenzano la presenza nella ricerca ed infine la ricchezza di funzionalità presenti in strumenti nativi, com Seller Central, e indipendenti come AMZ Scout e Sonar Tool.
In questo video della Digital Export Academy si approfondiscono le tre principali aree di attività di Alibaba.com: la creazione delle schede prodotto, la costruzione del mini-sito per valorizzare al meglio l’azienda e la funzionalità di ricerca di “richieste di preventivi”. La consapevolezza di posizionare il brand e l’attività dell’azienda e di rispettare le caratteristiche commerciali di una collaborazione professionale è inoltre sottolineata come intrinseca all’uso della piattaforma.

DOCENTI

ANDREA BOSCARO - Fondatore della società di formazione dedicata al marketingdigitale The Vortex (www.thevortex.it), ha lavorato in Vodafone, in Lycos ed èstato per sei anni Amministratore Delegato di Pangora (poi entrata nel gruppoamericano Connexity). Autore dei volumi "Marketing digitale perl'e-commerce", "Effetto Digitale", "Tecniche di web-marketing"(www.facciamoecommerce.it) e “Politica Digitale" editi da Franco Angeli, èun formatore legato ai temi dell'e-business, dei social media e dell'editoriadigitale".

INFO AGGIUNTIVE


Questo contenuto formativo è adeguato ai seguenti profili aziendali:

STARTER

FROM NATIONAL TO INTERNATIONAL
Racchiude le aziende che non hanno ancora espresso, in modo proficuo, la propria potenzialità verso i mercati esteri.

REINFORCEMENT

INTERNATIONAL IMPROVEMENT
Include le aziende che non vogliono accontentarsi dei risultati ottenuti e vogliono sondare approcci di potenziamento del proprio business internazionale

Percorso formativo sull'E-commerce


Gratuito

108 minuti

Con la crescita della digitalizzazione e della trasformazione digitale, diventa essenziale per le imprese aprirsi all’eCommerce. Si tratta di un mondo ampio e vario, che chiama in causa numerosi aspetti: tecnologia, logistica, internazionalizzazione, canali di comunicazione e Digital Marketing. Occorre quindi saper progettare, lanciare e gestire un business vincente nel mercato del commercio online.

RISULTATI ATTESI

Le competenze che potrai acquisire con questa unità

Competenza 1
Conoscere l'importanza dell'eCommerce oggi
Competenza 2
Conoscere gli step da seguire prima dell'apertura di un eCommerce.
Competenza 3
Conoscere gli step da seguire per lanciare il proprio eCommerce
Competenza 4
Ottenere una panoramica essenziale di tutti gli aspetti di un eCommerce
Competenza 5
Conoscere gli strumenti più adatti per vendere online
Competenza 6
Saper ottimizzare la CX
Competenza 7
Sapere come gestire con successo il proprio eCommerce
Competenza 8
Saper raggiungere nuovi clienti attraverso il proprio eCommerce

PROGRAMMA

Analisi del mercato eCommerce, realtà in forte crescita dove molte aziende guardano per trovare opportunità di business. In questo modulo si presentano i motivi per cui fare eCommerce ai nostri giorni, analizzando statistiche e trend del settore, le occasioni di crescita e internazionalizzazione per i negozi di prossimità e gli aspetti finanziari e giuridici da conoscere prima di aprire un eCommerce.
Questo modulo della Digital Export Academy presenta gli step da seguire per lanciare efficacemente il proprio eCommerce sul mercato. Si analizzano gli aspetti essenziali da tenere in considerazione, dall’analisi di mercato alla definizione del proprio target e della target audience, dalla scelta dei principali modelli di business, vendite e consegna a come instaurare partnership con i fornitori giusti creando una catena di distribuzione ben ottimizzata.
Come orientarsi alla scelta degli strumenti più adatti per vendere online e dei canali più giusti per entrare in contatto con utenti e potenziali clienti. In questo modulo si analizzano le principali piattaforme per la propria attività online e si presentano alcune tips per ottimizzare la CX in ogni sua fase, con un focus sul check-out, sulla fase post-acquisto e sulle tecniche di fidelizzazione e coltivazione di relazioni durature attraverso i canali di Digital Marketing.
I consigli necessari per assicurarsi il successo del proprio eCommerce. In questo modulo vengono identificati i KPI da prendere in considerazione, presentato Google Analytics per le statistiche del proprio eCommerce e spiegate le le strategie da applicare (e gli errori da evitare) nella gestione del proprio business online al fine di raggiungere nuovi clienti e creare una Customer Base nutrita.

DOCENTI

MARIANNA CHILLAU - Laureata in Economia all’Università di Cagliari, Marianna Chillau lavora da più di 10 anni nel mondo dell’eCommerce e del Digital Marketing. Dal 2015 è CEO & Co-Founder di Flyer Tech, azienda di soluzioni per eCommerce con cui nel 2016 lancia Transactionale, piattaforma di Cross-Advertising che aiuta più di 150 aziende ad acquisire nuovi contatti e premiare i clienti. Nel 2021 è la volta di Marlene, piattaforma di Livestream Shopping con cui i merchant possono creare dirette video sul sito eCommerce. Dal 2020 è Presidente di 4eCom, associazione di soluzioni per eCommerce da lei co-fondata.

INFO AGGIUNTIVE


Questo contenuto formativo è adeguato ai seguenti profili aziendali:

STARTER

FROM NATIONAL TO INTERNATIONAL
Racchiude le aziende che non hanno ancora espresso, in modo proficuo, la propria potenzialità verso i mercati esteri.

REINFORCEMENT

INTERNATIONAL IMPROVEMENT
Include le aziende che non vogliono accontentarsi dei risultati ottenuti e vogliono sondare approcci di potenziamento del proprio business internazionale

Percorso di formazione sulle principali tecniche di Web Marketing


Gratuito

102 minuti

L’internazionalizzazione è cambiata, o meglio oggi dispone di strumenti digitali a supporto dell’export: il marketing mix deve includere le nuove tecniche ed i nuovi canali per la presentazione e la distribuzione di prodotti e servizi.
Il piano di export ora si basa su risorse online per la valutazione dei mercati obiettivo, sulla individuazione e/o progettazione delle piattaforme digitali per esporre i prodotti e far conoscere il brand, ed ancora sull’utilizzo di tecniche e strumenti digitali per la ricerca di partner e clienti.

RISULTATI ATTESI

Le competenze che potrai acquisire con questa unità

Competenza 1
Conoscere i principali aspetti del web marketing
Competenza 2
Sapere come posizionarsi nel web con il fine di internazionalizzare la propria azienda
Competenza 3
Sapere come rendere la propria azienda visibile a livello globale attraverso il web
Competenza 4
Conoscere le tecniche SEO
Competenza 5
Conoscere l'importanza di una strategia di lead generation
Competenza 6
Saper come ottenere nuovi contatti e partner grazie al web marketing
Competenza 7
Saper come generare engagement nel web marketing
Competenza 8
Conoscere i principali strumenti di web marketing per coinvolgere i propri contatti

PROGRAMMA

L'ecosistema digitale attuale: la rete è una risorsa sia per la ricerca di informazioni che per l’innovazione della relazione con il mercato: il marketing si è trasformato in 4.0, passando dalla comunicazione one-way al modello conversazionale, dal target alle buyer persona.
Il processo di internazionalizzazione si può avvalere di una serie di fonti informative sui mercati obiettivo e su tool e servizi che consentono all’azienda di studiare come posizionare il proprio sito e/o altre piattaforme nel mercato digitale.
Gli strumenti per rendere visibile l'azienda in rete: le “autostrade” che conducono al sito aziendale sono i motori di ricerca, che tuttavia in alcune aree geografiche sono specifici; occorre conoscerli ed utilizzarli con efficacia. Le tecniche di SEO Search Engine Optimization sono volte ad ottimizzare l’indicizzazione ed il posizionamento del/i sito/i aziendali, e in termini di export devono tenere conto anche delle differenze linguistiche e culturali delle diverse aree di interesse dell’azienda.
Obiettivo del marketing digitale è la generazione di contatti qualificati di potenziali clienti e/o partner: la strategia di lead generation definisce i percorsi suggeriti agli internauti per entrare in relazione con il brand e proseguire il contatto. Dal blog aziendale alla newsletter, dall’e-mail marketing alla marketing automation, sono molteplici le tecniche per attrarre nuovi contatti ma vanno sempre basate sulla conoscenza del comportamento online delle proprie buyer persona.
Coinvolgere, coinvolgere, coinvolgere: questo è il vero significato della parola engagement, che nel web marketing coincide con un insieme di tecniche volte ad aumentare il tempo di permanenza e le visite di ritorno dell’internauta sul sito aziendale nonché a rafforzare la relazione con il brand. Tutorial, webinar, concorsi online e consulenze personalizzate sono alcuni esempi di iniziative che consentono all’azienda di offrire intrattenimento e contenuti di valore, a vantaggio di un vero coinvolgimento dei propri contatti.

DOCENTI

RAFFAELLA CONDINA - Senior partner e fondatrice CONDINA & Associati, consulente di direzione e docente in tema di strategie distributive, retail digital transformation ed export 4.0 Esperta di strategie distributive e di innovazione dei modelli di business, con particolare riguardo alla trasformazione digitale del retail e dei processi di export. E’ nella faculty del master universitario sul franchising Unitelma - La Sapienza. Autrice di molteplici pubblicazioni in tema di internazionalizzazione, distribuzione e franchising. Innovation Manager Albo MISE Ministero dello Sviluppo Economico.

INFO AGGIUNTIVE


Questo contenuto formativo è adeguato ai seguenti profili aziendali:

STARTER

FROM NATIONAL TO INTERNATIONAL
Racchiude le aziende che non hanno ancora espresso, in modo proficuo, la propria potenzialità verso i mercati esteri.

REINFORCEMENT

INTERNATIONAL IMPROVEMENT
Include le aziende che non vogliono accontentarsi dei risultati ottenuti e vogliono sondare approcci di potenziamento del proprio business internazionale

Percorso di formazione sulle principali tecniche di Social Media Management


Gratuito

109 minuti

Negli ultimi anni i social media hanno acquisito un ruolo sempre più predominante lungo tutto il percorso d’acquisto dei consumatori.
Dalla fase d’ispirazione a quella di ricerca dei prodotti, dall’acquisto diretto sulle piattaforme alla fase dedicata alle recensioni e al racconto dell’esperienza dei clienti. Questo ruolo, seppur con alcune differenze culturali, è valido in tutto il mondo e diventa quindi fondamentale per le aziende conoscere le tecniche per sfruttare in modo efficace i social media nelle loro strategie di marketing internazionale.

RISULTATI ATTESI

Le competenze che potrai acquisire con questa unità

Competenza 1
Conoscere i principali social media a livello internazionale
Competenza 2
Riconoscere i social media più adatti per la propria strategia di marketing digitale sui mercati esteri
Competenza 3
Sapere impostare un piano dei contenuti per le diverse piattaforme social
Competenza 4
Conoscere il piano editoriale e il calendario editoriale, documenti chiave per la comunicazione aziendale.
Competenza 5
Conoscere i metodi per realizzare contenuti visual efficaci.
Competenza 6
Saper aumentare l'engagement del proprio pubblico target attraverso contenuti visual
Competenza 7
Saper scrivere testi efficaci che generino conversioni sui social media
Competenza 8
Saper organizzare un testo in base al pubblico target e agli obiettivi di marketing

PROGRAMMA

Panoramica dei principali social media a livello internazionale per conoscerne le caratteristiche e poterne valutare in modo più consapevole il loro inserimento nelle strategie di marketing digitale sui mercati esteri. Dopo aver presentato le statistiche sugli utenti attivi, sull’utilizzo delle piattaforme e sulla loro distribuzione geografica, si analizza nel dettaglio i punti di forza e di debolezza dei singoli social media più diffusi.
Come impostare un piano dei contenuti per le diverse piattaforme social, in particolare trasmettendo un metodo per diversificare i contenuti in base ai pubblici target e agli obiettivi. Vengono evidenziate le diverse attività di analisi preliminare fondamentali per porre le basi della strategia dei contenuti e vengono definite le diverse funzioni dei due documenti chiave – il piano editoriale e il calendario editoriale – tramite i quali si sviluppano le linee narrative della comunicazione aziendale.
Come scrivere testi efficaci che generino conversioni sui social media  alla luce dei profondi cambiamenti avvenuti negli ultimi anni nelle modalità di fruizione dei contenuti. Vengono illustrate le nuove dinamiche di comunicazione innescate dall'uso degli smartphone e come questo implichi un aggiornamento delle tecniche di scrittura. Vengono inoltre forniti vari suggerimenti pratici su come organizzare e scrivere i testi da usare sulle varie piattaforme social, in base a target ed obiettivi.
Questo modulo della Digital Export Academy mostra come scrivere testi efficaci che generino conversioni sui social media, alla luce dei profondi cambiamenti avvenuti negli ultimi anni nelle modalità di fruizione dei contenuti. Vengono illustrate le nuove dinamiche di comunicazione innescate dall’uso degli smartphone e come questo implichi un aggiornamento delle tecniche di scrittura. Vengono inoltre forniti vari suggerimenti pratici su come organizzare e scrivere i testi da usare sulle varie piattaforme social in base ai diversi pubblici target e agli obiettivi di marketing.

DOCENTI

ANTONIO DERUDA - Docente e consulente di comunicazione con vent’anni di esperienza professionale. Aiuta organizzazioni e aziende a sviluppare strategie digitali e creare contenuti online. Attualmente coordina la comunicazione digitale della Presidenza italiana del G20 presso l’Ufficio Diplomatico della Presidenza del Consiglio. Ha ricoperto lo stesso ruolo durante il G7 del 2017. È professore a contratto di Psicologia della Comunicazione e Neuromarketing e insegna strategie digitali in vari centri di formazione. È autore di due libri sulla diplomazia digitale.

INFO AGGIUNTIVE


Questo contenuto formativo è adeguato ai seguenti profili aziendali:

STARTER

FROM NATIONAL TO INTERNATIONAL
Racchiude le aziende che non hanno ancora espresso, in modo proficuo, la propria potenzialità verso i mercati esteri.

REINFORCEMENT

INTERNATIONAL IMPROVEMENT
Include le aziende che non vogliono accontentarsi dei risultati ottenuti e vogliono sondare approcci di potenziamento del proprio business internazionale

Percorso formativo sulle gare internazionali ed europee 


Gratuito

200 minuti

Il settore del procurement internazionale può rappresentare un’ottima opportunità di business per le aziende italiane, ancora poco conosciuta.
Queste “Pillole e-learning” di In gara Con Noi - Tender Lab presentano gli aspetti principali da conoscere per affacciarsi al mondo delle gare generate dall’Unione Europea e dalle Istituzioni Finanziarie Internazionali, come le Banche Multilaterali di Sviluppo o le Agenzie delle Nazioni Unite.
In Gara con Noi - Tender Lab è un percorso di formazione integrato offerto dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e da Agenzia ICE con lo scopo di fornire alle piccole e medie imprese italiane strumenti e informazioni utili per approfondire questo interessante mercato potenziale e incrementare la partecipazione alle gare internazionali. 


RISULTATI ATTESI

Le competenze che potrai acquisire con questa unità

Competenza 1
Conoscere e affrontare l'ambito delle Gare internazionali, saperne cogliere le opportunità e i vantaggi che ne derivano.
Competenza 2
Conoscere gli strumenti finanziari nazionali e internazionali per il settore privato: l'AICS, SACE, le banche multilaterali di sviluppo, gli strumenti dell'UE.
Competenza 3
Acquisire competenze sul ciclo di progetto e sull'organizzazione aziendale, conoscere le fonti e come monitorarle.
Competenza 4
Conoscere il panorama delle gare internazionali per Servizi delle Istituzioni Finanziarie Internazionali e dell'Unione Europea.


Competenza 5
Conoscere il panorama delle gare internazionali per Forniture delle Istituzioni Finanziarie Internazionali e dell'Unione Europea


Competenza 6
Conoscere il panorama delle gare internazionali per Lavori delle Istituzioni Finanziarie Internazionali e dell'Unione Europea
Competenza 7
Comprendere come gestire le attività contrattuali dopo l’aggiudicazione del contratto 



PROGRAMMA

1
Introduzione al corso In gara con noi - Tender Lab
2
Strumenti finanziari per il settore privato
3
Project Cycle Management e organizzazione aziendale
4
Gare per Servizi
5
Gare per Forniture
6
Gare per Lavori
7
La gestione del progetto. Conclusioni del corso

DOCENTI

Il Ministro Plenipotenziario Stefano NICOLETTI è entrato in carriera diplomatica nel 1993. Attualmente è Vice Direttore Centrale nonché Capo dell’Ufficio I della Direzione Generale Sistema Paese che si occupa di internazionalizzazione del sistema produttivo italiano e di diplomazia economica. In tale veste é stato membro, sino al dicembre 2020, in rappresentanza del MAECI, del Comitato Agevolazioni della SIMEST. Precedentemente è stato Console Generale d’Italia a Barcellona e, dal 2009 al 2013 è stato in servizio a Parigi in qualità di Delegato italiano al Development Assistance Committee dell’OCSE, membro del Budget Committee dell’OCSE nonché delegato nel Consiglio Esecutivo dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), prestando servizio alla Rappresentanza Permanente d’Italia accreditata presso l’OCSE e l’ESA. Fra il 2005 ed il 2009 ha svolto le funzioni di Capo dell’Uff. Iº della Direzione Generale Cooperazione Economica (DGCE) seguendo numerose Organizzazioni Internazionali in ambito economico (OCSE, WTO, Organizzazione Mondiale del Turismo, ICAO, IMO, OIV). Ha svolto anche il ruolo di Governatore per l’Italia, nonché di Direttore Esecutivo nel Board del “Common Fund for Commodities” con sede ad Amsterdam. Dal 2001 ha diretto l’Ufficio Economico e Commerciale dell’Ambasciata d’Italia a Berna in Svizzera e, precedentemente dal 1998 ha prestato servizio presso l’Ufficio Economico e Commerciale dell’Ambasciata d’Italia a Nuova Delhi coordinando i progetti di cooperazione allo sviluppo italiani in India.

Tindaro PAGANINI, Direttore del Coordinamento Marketing Agenzia ICE - è esperto di commercio internazionale, cooperazione allo sviluppo e investimenti esteri. Ha lavorato dal 2010 al 2019 in Banca Mondiale, prima presso la Direzione Esecutiva, prendendo parte ai lavori del Board dei Direttori e agendo, per conto dell’agenzia ICE, come punto di riferimento per aziende ed istituzioni italiane interessate a lavorare in progetti finanziati dalla Banca, successivamente come esperto senior in materia di sviluppo del settore privato, investimenti e competitività, occupandosi di progetti di sviluppo in Europa dell'Est e Nord Africa. In precedenza, ha ricoperto incarichi di rilievo presso agenzia ICE, Ministero dello Sviluppo Economico, OCSE e Nazioni Unite. E’ autore del libro “Banca Mondiale: un’opportunità per giovani e imprese” (Egea, 2017)

Roberto CARPANO, Docente Faculty ICE - è impegnato nella cooperazione internazionale con 25+anni d’esperienza in programmazione e gestione d’iniziative complesse (300+ milioni di €), guida di cabine di regia e gestione del personale, monitoraggio e formazione. Ha lavorato per il Ministero degli Esteri, la Commissione Europea e la PA con funzioni manageriali, in Africa Sub-Sahariana, Asia del Sud-Est, Mediterraneo e Balcani. Ad oggi, Roberto ha redatto per il settore privato progetti per oltre 17 milioni di €; è docente per il College of Europe, ICE ed Venice International University.

Luca Costa Sanseverino, Docente Faculty ICE - è consulente/partner per diverse società con sede negli USA e in Italia,  ha conseguito una laurea in Scienze Politiche e un master in economia dei mercati emergenti. Con più di 20 anni di esperienza, ha lavorato con diversi istituti finanziari internazionali e organizzazioni internazionali con la Banca Mondiale e le Nazioni Unite. Assiste società private nei loro processi d'internazionalizzazione, in particolare verso il Nord America, il Caucaso e l’Asia. Possiede una profonda conoscenza delle politiche progettuali, delle regole di procurement e dei programmi sia a livello di donor bilaterale ma anche a livello multilaterale, oltre ad una eccellente conoscenza del settore privato nella sua interazione con le istituzioni pubbliche anche per finanziamenti statali anche stranieri. Le sue principali aree di competenza riguardano la pianificazione e sviluppo di progetti di attrazione di investimenti, promozione delle esportazioni e delle operazioni d’internazionalizzazione complesse, sviluppo locale e assistenza alle PMI attraverso programmi della UE, IFI e ONU. Con l'esperienza di project management in 4 continenti, attualmente si occupa di investimenti infrastrutturali, l’internazionalizzazione delle imprese agro-alimentare, ICT, assistenza alle PMI come management strategico e nei loro processi di competitività e progetti in ambito culturale/turistico.

Antonietta Poduie, Docente Faculty ICE - ha più di trent’anni di esperienza di consulenza internazionale in ambito di appalti pubblici (procurement) e finanziamenti (project financing) delle Banche Multilaterali di Sviluppo (BMS) e Istituzioni Internazionali, maturata come Vice-Presidente di importanti società specializzate in materia a Washington, DC, dal 1989 al 2001.In Italia dal 2001 fornisce consulenze a clienti privati che perseguono opportunità finanziate dalle istituzioni internazionali, partecipa in progetti finanziati dalle BMS come team member e project coordinator, e ha redatto guide e toolkits sulle regole del procurement delle BMS. Antonietta è anche molto apprezzata come formatore e docente in seminari sulle procedure e politiche delle BMS. Laureata in Italia e con un Master dalla Georgetown University a Washington, D.C., di lingua madre italiana parla fluentemente inglese, tedesco, serbo croato e comprende francese e spagnolo.

Grazia SGARRA, Dirigente Ufficio Soggetti di cooperazione, partenariati e finanza per lo sviluppo, AICS - si è laureata in Politica economica e finanziaria presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università LUISS- Guido Carli, intraprende studi post-lauream in Virginia- USA presso la George Mason  University – Department of Economics e presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza - Dipartimento di Teoria economica e metodi quantitativi per le scelte politiche. Parallelamente a diverse collaborazioni universitarie, svolge la sua attività di ricerca presso l’Ufficio Studi dell’ICE, presso l’ISAE,  per approdare al Centro Studi della Confindustria. Diversi i corsi universitari, lavori di ricerca e pubblicazioni curate. Dal 2008 è dirigente di livello non generale nei ruoli del Ministero dell’Economia e delle Finanze, in comando dal gennaio 2017 presso l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo dove è responsabile di un ufficio della Vice Direzione Tecnica di ampie competenze, responsabilità e relazioni con attori e organismi di cooperazione, nazionali e internazionali, istituzionali e non.

Mariangela SICILIANO, Head of Education, SACE - dal 2018 coordina le attività di formazione alle imprese di SACE. Precedentemente ha ricoperto il ruolo di Direttore Marketing di UKEF, agenzia di credito all’esportazione del Regno Unito, ed è stata responsabile marketing presso il BIS, dipartimento governativo UK. Si è occupata di cooperazione internazionale presso enti governativi tra cui ILO, Ministero Degli Affari Esteri e Commissione Europea. Insegna Strategie di Sviluppo Internazionale presso l’Università LUISS Guido Carli.

INFO AGGIUNTIVE


Questo contenuto formativo è adeguato ai seguenti profili aziendali:

STARTER

FROM NATIONAL TO INTERNATIONAL
Racchiude le aziende che non hanno ancora espresso, in modo proficuo, la propria potenzialità verso i mercati esteri.

REINFORCEMENT

INTERNATIONAL IMPROVEMENT
Include le aziende che non vogliono accontentarsi dei risultati ottenuti e vogliono sondare approcci di potenziamento del proprio business internazionale

Percorso integrato per PMI italiane sul mercato canadese


Gratuito

960 minuti

Il Canada costituisce uno dei mercati economicamente più stabili al mondo nonostante la crisi economica internazionale e rappresenta un’opportunità di sviluppo del potenziale inespresso del Made in Italy. Le opportunità per le aziende italiane sono agevolate dalle favorevoli dinamiche della domanda interna e in particolare dall’accordo di libero scambio attivo tra Canada e l’UE, Accordo CETA, che favorisce gli scambi commerciali e prevede l’eliminazione dei dazi e la semplificazione delle barriere non tariffarie.
Il Progetto offre alle aziende italiane partecipanti la possibilità di acquisire una migliore conoscenza del mercato canadese, delle sue opportunità e fattori di rischio. Gli obiettivi dell’iniziativa pertanto sono: 1. far sviluppare competenze nuove, aggiornate e mirate per il mercato canadese 2. dare la possibilità alle aziende partecipanti di creare strategie efficaci di export e di internazionalizzazione; 3. incrementare le opportunità commerciali o di investimento in Canada 4. migliorare il posizionamento del made in Italy.

RISULTATI ATTESI

Le competenze che potrai acquisire con questa unità

Competenza 1
Sviluppare e acquisire le conoscenze del mercato canadese e suoi requisiti
Competenza 2
Conoscere lo scenario di riferimento coglierne rischi e opportunità
Competenza 3
Conoscere le linee guida e le regole d’oro per fare business in Canada
Competenza 4
Conoscere gli aspetti di maggiore interesse per la filiera Agricoltura & Food Processing
Competenza 5
Conoscere le best practices su come accedere al mercato agroalimentare in Canada
Competenza 6
Conoscere il settore del contract in Canada e sue peculiarità
Competenza 7
Conoscere i principali trend dell’industria meccanica e automobilistica in Canada
Competenza 8
Incrementare le opportunità commerciali o di investimento in Canada

PROGRAMMA

1
Conoscere il mercato canadese
2
Doing business in Canada
3
Filiera Agricoltura & Food Processing
4
Filiera Meccanica & Automotive
5
Filiera Agroalimentare
6
Filiera del contract

A CURA DI

L’Agenzia ICE per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane è l’organismo attraverso cui il Governo favorisce il consolidamento e lo sviluppo economico commerciale delle nostre imprese sui mercati esteri. Agisce, inoltre, quale soggetto incaricato di promuovere l’attrazione degli investimenti esteri in Italia. Con una organizzazione dinamica motivata e moderna e una diffusa rete di uffici all’estero, l’Agenzia ICE svolge attività di informazione, assistenza, consulenza, promozione e formazione alle piccole e medie imprese italiane.

Confindustria è la principale associazione di rappresentanza delle imprese manifatturiere e di servizi in Italia. La mission dell’associazione è favorire l’affermazione dell’impresa quale motore della crescita economica, sociale e civile del Paese. Condivide - nel rispetto degli ambiti di autonomia e influenza - obiettivi e iniziative con il mondo dell’economia e della finanza, delle Istituzioni nazionali, europee e internazionali, della PA e della società civile. Grazie all'esperienza di internazionalizzazione associativa, Confindustria ha ampliato la sua rete all’ estero con la nascita di grandi associazioni di rappresentanza delle imprese italiane.

INFO AGGIUNTIVE


Questo contenuto formativo è adeguato ai seguenti profili aziendali:

REINFORCEMENT

INTERNATIONAL IMPROVEMENT
Include le aziende che non vogliono accontentarsi dei risultati ottenuti e vogliono sondare approcci di potenziamento del proprio business internazionale

Azienda ed Export: gli aspetti salienti


Gratuito

32 minuti

L'export è solo una delle tante attività di internazionalizzazione che possono essere realizzate da un'azienda. Quando ci si affaccia per la prima volta a un mercato estero certamente l'esportazione è una modalità commerciale da tenere in considerazione; occorre però farlo con consapevolezza e comprendendo anhe quali potenziali rischi si potrebbero dover affrontare. Questo corso tocca alcuni degli argomenti più importanti da considerare quando si decide di esportare per la prima volta in un nuovo mercato. Aspetti salienti che vanno dalla scelta del mercato estero alla stesura di un contratto commerciale di tipo internazionale.

RISULTATI ATTESI

Le competenze che potrai acquisire con questa unità

Competenza 1
Avviare un corretto processo di selezione dei mercati internazionali target
Competenza 2
Verificare l'opportunità di intraprendere un percorso di internazionalizzazione
Competenza 3
Valutare l'opportunità di avere un ufficio export in azienda
Competenza 4
Dimensionare, strutturare e organizzare correttamente l'ufficio commerciale export
Competenza 5
Identificare le esigenze per internazionalizzare la logistica
Competenza 6
valutare la convenienza di un approccio internazionale alla logistica
Competenza 7
Riconoscere le conseguenze negative dovute a una mancata gestione dei diritti della Proprietà Intellettuale
Competenza 8
Approcciare in modo strategico la tutela della Proprietà Intellettuale
Competenza 9
Saper usare le principali tecniche redazionali di un commercial contract
Competenza 10
Saper comprendere quali sono le clausole da inserire nella negoziazione di un contratto con un Partner estero
Competenza 11
Conoscere le formalià doganali e i processi di export
Competenza 12
Comprendere il funzionamento del sistema di esportazione UE ECS

PROGRAMMA

1
Individuazione del mercato estero obiettivo

La scelta del mercato estero è una fase cruciale per avviare correttamente un processo di internazionalizzazione. Esistono diverse variabili da considerare per effettuare una scelta oculata e per valutare una corretta corrispondenza tra l'offerta aziendale e le caratteristiche del Paese individuato. L'analisi puntuale di dati tipici di un mercato estero permette inoltre di evitare rischi e di cogliere importanti opportunità.

2
L'Ufficio Export e la gestione della funzione commerciale nei mercati esteri

Un'azienda che vuole adottare un approccio strutturato e strategico all'internazionalizzazione delle sue attività deve valutare la possibilità di avere un ufficio export al suo interno. Prima, però occorre comprendere mansioni e compiti di un export manager, mansioni e compiti del back office per l'export e le possibili interrelazioni fra l'ufficio export e le altre funzioni aziendali. Vediamole insieme.

3
Logistica e internazionalizzazione

I processi di logistica internazionale riguardano, ormai, tutti i prodotti di uso comune. La rete di rapporti tra aziende di diversi Paesi diviene sempre più fitta ed articolata. Ecco che progettare una logistica in maniera consapevole diventa fondamentale. Ma perchè un'azienda dovrebbe essere interessata a creare delle connessioni internazionali? Quali sono i vantaggi ed i rischi che ne potrebbe ottenere? Cerchiamo di comprenderli insieme.

4
Quali sono i rischi nell'approcciare un mercato estero senza una adeguata pianificazione strategica sul proprio asset di IP

Uno degli errori più diffusi commessi dalle imprese italiane è quello di affacciarsi ai mercati esteri senza tutelare il valore della propria Proprietà Intellettuale. Un brand, una nuova tecnologia, un design di un prodotto etc. hanno un valore da preservare soprattutto a livello internazionale. Proteggere nel modo corretto la Proprietà Intellettuale della propria azienda è fondamentale per evitare la vanificazione anche di grossi investimenti di business. Scopriamo insieme qual è l'approccio corretto da adottare.

5
Come negoziare un contratto internazionale. Le lettere di intenti.

Principali tecniche di redazione di un international commercial contract di derivazione anglosassone. In patrticolare, nell'unità viene esplorata la definizione della lettera di intenti e la sua collocazione nella delicata fase delle trattative fra partners commerciali internazionali.

6
Export e flusso dichiarativo.

L'esportazione di prodotti prevede una serie di passaggi doganali obbligati che un'azienda deve necessariamente conoscere. Diventa, quindi, essenziale comprendere come funziona il sistema di esportazione dell'Unione Europea e quali sono le fasi del così detto flusso dichiarativo.

DOCENTI

STEFANO GALLI, Docente Faculty ICE

Svolge da oltre 20 anni attività di consulenza e temporary management per PMI. Laureato in Economia e Commercio, si forma nell’ambito del Marketing e delle Vendite, collaborando con società di consulenza ed Università di primaria importanza a livello internazionale. Insegna al corso para-universitario “Trento Alta formazione Grafica” ed è uno dei consulenti/docenti di marketing internazionale di ICE. Nel 2018 ha pubblicato “Marketing in Action”, il primo libro di marketing al mondo che permette di scegliere il proprio percorso formativo. 

GIANFRANCO LAI, Docente Faculty ICE

Consulente di Marketing Internazionale e Export Management, in oltre 25 anni di attività professionale ha effettuato numerosi interventi presso imprese industriali e di servizi, in Italia ed all’estero. E’ specializzato nella pianificazione strategica e commerciale, nella conduzione di attività commerciali e promozionali internazionali, nell’organizzazione aziendale per l’export, sia in prima persona che come coordinatore di gruppi di lavoro.

Dal 2008 è amministratore della M&T Italia Srl di Torino, società di consulenza marketing con oltre quaranta anni di attività.

Oltre all’attività di consulenza, dal 1997 si occupa di formazione manageriale nel settore del marketing e commercio internazionale. Collabora stabilmente con Associazioni di Categoria, Camere di Commercio, Banche, Scuole di Management. E’ membro della Faculty di Ice e docente del Master “CORCE De Franceschi” di ICE

ANDREA PAYARO, Docente Faculty ICE

Andrea Payaro è laureato in Ingegneria Informatica e ha conseguito il dottorato di ricerca e post doc in Ingegneria Gestionale presso l’Università di Padova. Consulente certificato da ELA (European Logistics Association) e innovation manager (decr. MiSE) collabora con riviste di settore di marketing e logistica. Vice presidente di ISC (International Supply Chain) Academy è membro del comitato scientifico di ICCMI (International Congress on Contemporary Marketing Issues). Insegna in master e corsi di specializzazione presso università e business school italiane ed estere.

ALEARDO FURLANI, Docente Faculty ICE

Aleardo  Furlani ha conseguito una laurea con lode in Giurisprudenza, il MBA presso l’ IESE (Barcelona) e dal 2011 coordina alcuni programmi ICE sulla proprietà intellettuale. 

Aleardo è fondatore nel 1993 di INNOVA, che dal 2015 è Incubatore certificato specializzato in servizi per l’innovazione e il trasferimento tecnologico, con filiali in Italia, Stati Uniti, ed Europa (Regno Unito, Polonia, Belgio e Spagna). INNOVA come Gruppo ha oltre 100 dipendenti -di cui la metà occupati in start-up partecipate- e si occupa di trasferimento tecnologico e scale-up di start-up innovative, attività di ricerca industriale (attraverso il laboratorio LABOR) e partecipazione in start-up attraverso un proprio Fondo di seed. I servizi offerti sono (i) consulenza strategica sulla proprietà intellettuale, (ii) accesso ai mercati internazionali, (iii) progettazione per grant di R&S e Innovazione, sviluppo SW e prototipazione rapida.

Aleardo Furlani è anche fondatore nel 2015 di INAVYA, un acceleratore con sede a Londra specializzato in machine learning e intelligenza artificiale. 

SIMONA PICCIONI, Docente Faculty ICE

Avvocato, giurista e consulente d'Impresa in materia di International Trade Law, Contract Law , Fashion Law.

Docente universitaria, da 14 anni presso la Sapienza di Roma e l'Università Federico II di Napoli, e da 2 anni presso l'Università di Mediazione Linguistica Unicollege di Firenze (cattedre di Diritto UE, Elementi del Commercio Internazionale e Laboratorio di English for Fashion). 

Da 22 anni accompagna e supporta le imprese italiane nel delicato processo di internazionalizzazione; sono sue cliento PMI e spa quotate in borsa, come Honda Spa, Brioni Spa, De Cecco Spa, L-Foundry Spa, Selina Spa, Focus Pull spa, Slam Jam Srl, Kimbo spa e molte altre. Le sue attività comprendono la redazione di contratti commerciali internazionali in legal english, linguaggio tecnico giuridico di settore, con un focus particolare su aspetti giuridico-internazionalistici, di diritto societario e diritto del lavoro transnazionale, nonchè linguistici.

Tiene seminari e Convegni, anche in lingua inglese, presso diverse strutture camerali e sedi Confindustriali territoriali in tutta Italia. 

E' pubblicista, autrice e coautrice di diversi volumi, in tema di Contratto di Rete (Maggioli Editore, “Il Business Collaborativo"), Contratti internazionali e Legal English (CCIAA Ascoli, Massa Carrara, L'Aquila , Genova ed altre) "La Tutela internazionale del Credito" e “Guida al Commercio con l'Estero"; dal 2010 scrive articoli per "International Trade", rivista di settore edito dalla CCIAA di Ravenna. 

E' anche linguista certificata livello C2 in lingua inglese e francese.

BENEDETTO SANTACROCE, Docente Faculty ICE

Pubblicista, Avvocato tributarista in Roma (Studio Legale Tributario Santacroce & Partners), membro del VAT Expert Group della Commissione europea, collabora assiduamente con importanti quotidiani e riviste del settore. Ha sviluppato la sua preparazione professionale dapprima in seno all'Amministrazione finanziaria e, successivamente, presso la Commissione Europea Direzione Generale Fiscalità e Unione Doganale. Professore a contratto presso l'Università degli Studi Niccolò Cusano.

INFO AGGIUNTIVE


Questo contenuto formativo è adeguato ai seguenti profili aziendali:

STARTER

FROM NATIONAL TO INTERNATIONAL
Racchiude le aziende che non hanno ancora espresso, in modo proficuo, la propria potenzialità verso i mercati esteri.

REINFORCEMENT

INTERNATIONAL IMPROVEMENT
Include le aziende che non vogliono accontentarsi dei risultati ottenuti e vogliono sondare approcci di potenziamento del proprio business internazionale

EXPANSION

INTERNATIONAL GROWTH
Contempla le aziende esperte di internazionalizzazione e interessate a sviluppare forme di presenza stabile nei mercati target.

Percorso di orientamento tra i principali mercati europei


Gratuito

18 minuti

L'Europa è il continente di cui facciamo parte: vicino sia dal punto di vista delle distanze sia dal punto di vista culturale. Tuttavia esistono importanti differenze tra i vari Paesi che la compongono. Per valutare nel migliore dei modi quali siano i mercati europei più interessanti in base alle caratteristiche della propria proposta commerciale e della propria azienda, occorre considerare queste peculiarità. Andiamo a vederle insieme.

RISULTATI ATTESI

Le competenze che potrai acquisire con questa unità

Competenza 1
Considerare la Svizzera come mercato potenziale
Competenza 2
Individuare i settori più trainanti nel mercato svizzero
Competenza 3
Considerare il Regno Unito come mercato potenziale
Competenza 4
Individuare i settori più trainanti nel mercato britannico
Competenza 5
Considerare la Germania come mercato potenziale
Competenza 6
Individuare i settori più trainanti nel mercato tedesco
Competenza 7
Considerare la Francia come mercato potenziale
Competenza 8
Individuare i settori più trainanti nel mercato francese
Competenza 9
Considerare la Spagna come mercato potenziale
Competenza 10
Individuare i settori più trainanti nel mercato spagnolo

PROGRAMMA

1
Dati e informazioni di base sul mercato della Svizzera
2
Dati e informazioni di base sul mercato del Regno Unito
3
Dati e informazioni di base sul mercato della Germania
4
Dati e informazioni di base sul mercato della Francia
5
Dati e informazioni di base sul mercato della Spagna

DOCENTI

L'ufficio ICE di Berna, opera all'interno dell'Ambasciata d'Italia ed è competente per la Confederazione Elvetica e per il Liechtenstein.

L'attività promozionale dell'Ufficio si caratterizza nella partecipazione a fiere internazionali nei settori beni di consumo e beni strumentali, nell'organizzazione di eventi promozionali, azioni di comunicazione integrata con la GDO e in azioni e collaborazioni atte a favorire l'e-commerce sui marketplace locali. È attiva nell'Ufficio di Berna una "FDA Unit" per sostenere le operazioni di attrazione degli investimenti esteri e lo sviluppo delle start up. Nell'ambito dell'assistenza e dell'informazione le attività principali si rivolgono nella ricerca di partner commerciali, nella consulenza su normative tecnico-doganali- fiscali e nell'elaborazione di note studi di mercato.

L'Ufficio ICE di Londra e' presente nel Regno Unito sin dai primi anni '50 e da allora svolge il compito istituzionale di assistere le PMI nello sbocco sul mercato locale.

Informazione, assistenza, consulenza e iniziative promozionali rappresentano le attività che quotidianamente vengono svolte in relazione alle varie istanze provenienti dal mondo imprenditoriale, nazionale e locale, e grazie alla professionalità degli esperti settoriali operanti presso la struttura, l'Ufficio è in grado di erogare l'ampia gamma di servizi consultabili sul Nuovo catalogo di recente pubblicazione.

Sono inoltre operativi, per le rispettive specifiche competenze, i seguenti Desk:

  • Desk Brexit, che aggiorna e assiste le imprese sulla problematica Brexit
  • Desk Innovazione e Start-up che mira alla promozione di aziende innovative per favorirne la crescita
  • Desk FDI che promuove opportunità d'investimento in Italia e facilita l'insediamento e lo sviluppo di societa' estere in Italia

L'ufficio ICE Agenzia di Londra e' competente anche per la Repubblica d'Irlanda.

L’ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane è l’organismo attraverso cui il Governo favorisce il consolidamento e lo sviluppo economico-commerciale delle nostre imprese sui mercati esteri. Agisce, inoltre, quale soggetto incaricato di promuovere l’attrazione degli investimenti esteri in Italia. Con una organizzazione dinamica motivata e moderna e una diffusa rete di uffici all’estero, l’ICE svolge attività di informazione, assistenza, consulenza, promozione e formazione alle piccole e medie imprese italiane. Grazie all’utilizzo dei più moderni strumenti di promozione e di comunicazione multicanale, agisce per affermare le eccellenze del Made in Italy nel mondo.

L’ufficio di Berlino, in particolare, è competente nei settori agroalimentare, beni di consumo, edilizia e design, editoria, cinema e audiovisivo, industria e hitech/invest.

L'ICE-Agenzia promuove i rapporti economici dell’Italia con l'estero sostenendo le aziende italiane nel processo di internazionalizzazione. Affianca le imprese con un’offerta di servizi di informazione, formazione, promozione e consulenza per conoscere i mercati esteri, individuare nuove opportunità, consolidare le relazioni internazionali.

L’ufficio di Parigi si occupa nello specifico di Promozione Agro-Alimentare, Promozione Beni di consumo non alimentari, Promozione Beni Strumentali, Alta tecnologia - Industria Culturale, Attrazione Investimenti.

L'Ufficio ICE di Madrid, attivo dal 1989, e competente anche per il Portogallo e il Principato di Andorra, assiste ogni anno, attraverso i propri servizi, oltre 400 aziende italiane e organizza oltre 70 iniziative promozionali che spaziano dall'organizzazione di collettive ad importanti fiere internazionali come, ad esempio, il Mobile World Congress di Barcellona,  il Web Summit di Lisbona, la Fruit Attraction di Madrid, ecc., all'organizzazione di missioni di operatori spagnoli e portoghesi a fiere e workshop in Italia, dalla realizzazione di Conferenze stampa di presentazione del sistema fieristico italiano all'organizzazione di workshop e mostre autonome. Presso l'Ufficio è inoltre attiva una Unit dedicata all'attrazione degli investimenti spagnoli in Italia.

INFO AGGIUNTIVE


Questo contenuto formativo è adeguato ai seguenti profili aziendali:

STARTER

FROM NATIONAL TO INTERNATIONAL
Racchiude le aziende che non hanno ancora espresso, in modo proficuo, la propria potenzialità verso i mercati esteri.

REINFORCEMENT

INTERNATIONAL IMPROVEMENT
Include le aziende che non vogliono accontentarsi dei risultati ottenuti e vogliono sondare approcci di potenziamento del proprio business internazionale

EXPANSION

INTERNATIONAL GROWTH
Contempla le aziende esperte di internazionalizzazione e interessate a sviluppare forme di presenza stabile nei mercati target.