Immagine Salvatore Grisaffi

Digital Payments e Cross-Border Payments

di Salvatore Grisaffi - mercoledì, 15 giugno 2022, 09:17
Su tutto il web

Il mondo dei pagamenti digitali è in continua evoluzione e ha subito una forte accelerazione grazie all'interconnessione con il mondo fintech che, oggigiorno, domina il panorama dei pagamenti e della sua evoluzione. 

Negli ultimi due anni, con la pandemia, si è assistito ad un'accelerazione dell'utilizzo di strumenti di pagamento digitale e acquisti online, alimentando enormemente la diffusione di questi strumenti.

L'entrata in vigore della PSD2 ha permesso di promuovere , in ambito europeo, un'ulteriore diffusione dei pagamenti digitali permettendo :

miglioramento della sicurezza dei pagamenti e la protezione del consumatore l’innovazione e la competizione grazie all'open banking il medesimo «level playing field» a tutti gli attori del mercato, compresi i nuovi e quelli che si affacceranno in futuro sul mercato dei pagamenti

L'abbattimento dei confini e il continuo interscambio tra i mercati dei vari paesi, ha portato ad un incremento importante anche nell'ambito dei pagamenti cosiddetti Cross-Border.

Il sistema SWIFT , in qualità di uno dei sistemi di messaggi finanziari più grande al mondo, è al lavoro per rendere i pagamenti internazionali accessibili, trasparenti ed economicamente convenienti sette giorni su sette e h24.

Il futuro di questa tipologia di transazioni verrà sempre più sviluppato nell'ottica di rendere la user experience del pagamento sempre più "seamless". 

Nel contesto di internazionalizzazione di impresa, l'aspetto del pagamento diventa pertanto molto importante e fondamentale per la riuscita del progetto, sapere di poter contare su strumenti di pagamento internazionali ma con connotati tipici di quelli domestici ovvero in tempo reale, con trasferimenti di denaro semplici e immediati, contribuisce ulteriormente ad abbattere le barriere "psicologiche" dell'export e rende più "fluida" la filiera del commercio internazionale. 

In quest'ottica, è di pochi giorni fa la notizia che uno dei maggiori player del mercato delle carte di credito, American Express, si è affacciato, attualmente per il solo mercato UK, al mercato delle transazioni A2A (account 2 account) permettendo il pagamento online attraverso il proprio conto corrente bancario (convenzionato con il servizio "Pay with Bank Transfer") che può trasferire fondi istantaneamente verso un altro account senza conoscere dettagli bancari o inserire dettagli della carta di credito.

Il servizio è tra l'altro privo di fee bancarie, proprio per incentivare maggiormente questo tipo di transazioni digitali.

Siamo solo all'inizio di quella che sarà una vera e propria rivoluzione dei pagamenti digitali e degli strumenti che utilizziamo per i pagamenti per come li abbiamo sempre conosciuti, le soluzioni "tailor made" cavalcheranno sempre più il mercato e renderanno il processo di pagamento un elemento inclusivo di qualsiasi esperienza quotidiana vivremo, sia essa legata alla spesa alimentare o banalmente al parcheggio dell'auto in aree di sosta convenzionate con Google e ParkMobile che permette il pagamento del parcheggio attraverso il comando vocale "Ehi Google, paga il parcheggio".

Per poter cavalcare appieno questa immensa onda di innovazione tecnologica, sempre più sarà fondamentale far riferimento ad una formazione mirata di "educazione finanziaria" affinchè si possano avere tutti gli strumenti e la necessaria contezza per poter fruire appieno dell'innovazione senza subirne gli effetti fortemente "disruptive".